Divini Spiriti e Cioccolato

Venerdì 24 ottobre, presso l’Hotel Erbaluce di Caluso, l’AIS Canavese ha organizzato la serata “Cioccolato e Divini Spiriti” in cui si sono degustate interessanti creazioni del cioccolatiere Lorenzo Zuccarello abbinate ad alcuni vini liquorosi e distillati di pregevole fattura.

Dopo una breve introduzione storica in cui si è cercato di dare alcuni indizi sulle connessioni esistenti tra cioccolato e vini liquorosi, il cioccolatiere Zuccarello ha illustrato ai presenti un breve excursus storico sul cioccolato, partendo dai Maya e dagli Atzechi per arrivare fino ai giorni nostri; successivamente sono stati illustrati i processi produttivi e una breve descrizione delle zone di produzione più significative. Questa spiegazione è stata supportata da assaggi di varie tipologie di cioccolati:
– cioccolato bianco
– cioccolato al latte
– cioccolato del Madagascar (64 % di cacao)
– cioccolato dalla Bolivia (68% di cacao)
– cioccolato del Messico (70% di cacao)
– cioccolato di diverse provenienze africane (85% di cacao)

Successivamente si è passati alla degustazione dei vini. In successione sono stati proposti:

Vecchio Samperi Riserva Ventennale Marco de Bortoli. Ottenuto dal vitigno grillo in purezza, questo vino si presentava con un colore brillante, giallo ambrato, consistente. Al naso era intenso, complesso e fine: chiari sentori di frutta secca (fichi), frutta candita, spezie, sentori di macchia mediterranea, una leggera quanto piacevolissima nota agrumata. In bocca secco (anche se non completamente), caldo, morbido, fresco (sorprendentemente, trattandosi di un liquoroso invecchiato), sapido, di corpo, equilibrato, intenso e persistente. In abbinamento è stata proposta una pralina al cioccolato al latte con una leggera nota di cannella.

Graham’s Port Tawny 20 Years Age. Un color meno brillante e con tonalità decisamente più cariche, consistente. Intenso, complesso e fine, chiari sentori caramellati, vanigliati e di melassa; abboccato, caldo e morbido, abbastanza fresco e sapido. Intenso e persistente. L’abbinamento è stato fatto con una pralina di cioccolato fondente, archidi e mou
Pedro Ximenez Solera 1927 Alvear. PX al 100% dal un colore molto particolare (giallo ambrato tendente al mogano) e molto consistente. Intenso, complesso e fine: profumi cha andavano dall’uva passa alla mela cotta, passando per la frutta secca e un vago sentore di salamoia. Dolce (quasi stucchevole), caldo, morbido, poco fresco e poco sapido. Intenso e persistente. La pralina proposta era con un ripieno di the verde e mandarino

Barolo Chinato Cappellano. Rosso rubino luminoso e consistente. Al naso intenso e complesso, con sentori speziati (china) e fruttati (rabarbaro), abbastanza caldo, morbido, abbastanza fresco, intenso ed equilibrato. In abbinamento una pralina con mango e zenzero.

Rhum Agricole J.M. AOC Martinica 12+ Years. Giallo dorato e consistente, agrumato e vanigliato che traspiravano nonostante l’alcol preponderante, seco, molto caldo, morbido, intenso e persistente. L’abbinamento è stato con una pralina al cioccolato fondente.

Al termine della serata si sono tirate le fila della degustazione (gli abbinamenti più apprezzati dal pubblico sono stati quelli del Barolo chinato e del Vecchio Samperi) e come sorpresa finale è stato presentato il produttore del Vecchio Samperi, Marco De Bartoli, che ha partecipato alla serata e si è detto molto soddisfatto dell’apprezzamento dimostrato dagli astanti.

Un plauso, come al solito, al servizio e alla competenza dei sommelier presenti in sala.

About enofaber