Sfursat Valtellina DOCG 2001 – Rainoldi

L’altra sera ho assaggiato per la prima volta lo Sfursat, vino nobile della Valtellina, prodotto da Rainoldi; vitigno nebbiolo (chiavennasca) prodotto con acini leggermete appassiti: infatti l’alcol dichiarato è discetamente alto (14,5%). Il vino si presentava limpido, rosso granato e consistente; intenso, complesso, fine con sentori fruttati (marasca, confettura), speziati (tabacco e pepe), floreali e un vago sentore etereo (non riesco a definirlo). In bocca molto potente, secco, caldo (anche qualcosina di più), abbastanza morbido, abbastanza fresco, tannico (decisamente) e sapido, robusto, abbastanza equilibrato, intenso e persistente, fine. Maturo e abbastanza armonico. Vino difficile che non ho compreso del tutto (e mi ha un po’ deluso), visto che me lo aspettavo più morbido ed equilibrato, con tannini meno aggressivi; da riprovare, sicuramente, più in là nel tempo e magari con altri abbinamenti gastronomici.

About enofaber