Vini del Trentino

Nel corso di una splendida tre giorni, non poteva mancare un assaggio di alcuni vini di quella splendida terra che è il Trentino. Ho puntato sui rossi e su vini che non avevo mai bevuto. Il primo è il Teroldego Rotaliano (nell’occasione 2006, Conti d’Arco): vitigno autoctono e diffuso nella zona meridionale della regione, si presenta con un colore rosso rubino carico, abbastanza consistente, intenso e abbastanza complesso, con sentori fruttati (lampone e fragola) e floreali, con leggero sentore di affumicato (passaggio in botte?); in bocca è secco, caldo, morbido, abbastanza fresco, abbastanza tannico e sapido, intenso e persistente, abbastanza armonico. Curioso che dopo circa 1 ora, nel bicchiere di mia moglie, al naso potesse ricordare la cioccolata amara…
Il secondo vino è stato un Marzenino 2006 della Cantina di Aldeno: altro autoctono, decantato da Mozart; limpido, rosso rubino, abbastanza consistente, abbastanza intenso, abbastanza complesso, con sentori floreali (viola) e fruttati (lampone). Secco, caldo, abbastanza morbido, fresco, abbastanza tannico e sapido, intenso e abbastanza persistente..
Personalmente ho preferito il Teroldego, un po’ più strutturato e con una complessità maggiore…

Tags:

About enofaber