Erbaluce Passito 1971 – Giacometto Giuseppe

1971Questo è un vino che ha sonnecchiato 38 anni in cantina. E al suo risveglio ha regalato emozioni notevolissime. Il colore era ambrato carico abbastanza brillante, impenetrabile, non limpido (un po’ di fondo è arrivato anche nel bicchiere). Lo ammetto, il colore non mi aveva entusiasmato e al primo naso era chiusissimo; l’ho lasciato diversi minuti nel bicchiere e poi la sorpresa ha preso forma: sentori di fichi, datteri, zenzero, pepe e zafferano, una punta di smalto e un sentore di salamoia. Una sequela di sensazioni cangianti e meravigliosamente diverse che in bocca lasciavano stupefatti: morbidissimo e una freschezza perfetta. Sapido e caldo al punto giusto, in bocca era lunghissimo e regalava una perfetta corrispondenza naso-bocca, lasciando piacevole un retrogusto di dattero e spezie. Momunentale ed emozionante.

Torna a Erbaluce 2008 – Anteprime

Tags:

About enofaber