Metti un'alce nel bicchiere…

17062009379No, non sono impazzito… solo che nei giorni scorsi siamo andati in quel magazzino di mobili “svedese” e mio figlio mi ha “donato” un’alce… o meglio, mentre con mia moglie faceva scorta di salmone marinato e marmellata di mirtilli ha trovato questo simpatico oggetto e quando ha capito che si trattava di “qualcosa da bere per papà” ha voluto prenderlo… Elch Blut, la cui “spiegazione” è bevanda liquorosa al gusto di mirtillo (32%). Il packaging, converrete, è simpatico ed originale… il contenuto è… quasi imbevibile
Non sono un amante di distillati o spiriti e quindi quanto scriverò lascerà il tempo che trova… però il colore rosso rubino scarico da succo di frutta è accompagnato da una buona consistenza. L’alcool si vede, c’è tutto: quello che frega è il naso, perchè lascia trasparire poco la sensazione di calore per lasciare posto ad un “quasi” piacevole profumo di mirtillo (stile candela profumata tanto per capirci)… in bocca, bhè, è caldo, stucchevole, con questo mirtillo che ti impiastra la bocca e tapezza la lingua con una patina dolciastra. Bene, se mai vi capitasse di vederlo in giro, limitatevi a prenderlo per l’originale forma dell’involucro… e poi fermatevi. La vostra bocca vi sarà grata…
17062009376Io invece ho avuto il “coraggio” (o la follia) di fare un esprimento accompagnando questa “bevanda” con un dolcino svedese, dai colori della bandiera nazionale (e poi non venite a dire che anche l’occhio non vuole la sua parte…)… ora vado a prepararmi un po’ di bagna cauda per riportare la bocca a una situazione più piacevole… 😉

About enofaber