Strani incroci

Circa un paio di mesi fa ricevetti nella mia posta elettronica una mail in cui mi si chiedeva se avevo voglia di scrivere saltuariamente su un altro blog. Visto e considerato che il mittente della mail era uno di quelli che nei miei link avevo annoverato tra i “maestri” ho subito pensato ad uno scherzo; oppure, mi sono detto, avrà bevuto e/o fumato qualcosa di molto forte e strano… poi il rapporto epistolare continuò, la cosa prese forma ed oggi, per la prima volta, il mio nome compare su Enoiche Illusioni, la “casa” di Jacopo Cossater (qui c’è persino il mio profilo, oltre a quello di Jacopo, s’intende).
In tempi non sospetti avevo già detto cosa pensavo di Enoiche Illusioni, ed il tempo ha confermato quelle che erano le mie impressioni, sempre positive… e così ho accolto con piacere ed emozione questo invito. Non nascondo anche una certa “preoccupazione”, lo ammetto, perchè spero di non deludere la fiducia accordatami… però fortuna audaces iuvat, no?? In ogni caso mi sembra giusto ringraziare pubblicamente Jacopo per questa opportunità e per la fiducia che mi ha dato…
D’accordo con il mio “editore”, scriverò saltuariamente soprattutto di vini piemontesi e valdostani: inizierò con la Barbera d’Asti superiore del 2004 di Chiarlo, vino che ho bevuto la scorsa settimana al Tastè Vin di Asti.
Comunque Enofaber continuerà a coltivare questo piccolo “orto” che mi sta regalando piccole ma significative soddisfazioni… quindi alle prossime degustazioni, o qui o su Enoiche Illusioni…

About enofaber