Passito di Pantelleria Doc Ben Ryè 2007 – Donna Fugata

BenRyeDonna Fugata è una realtà che non ha bisogno di presentazioni. E bisogna dire, senza tema di essere smentiti, che la fama è ben meritata, vista la qualità media dei vini. In passato avevo assaggiato e parlato del Kabir 2007 altro passito di questo produttore. Devo ammettere che il Ben Ryè 2007 è sicuramente più accattivante e piacevole: giallo ambrato, limpido, anzi, brillante, al naso è decisamente complesso, con sentori floreali di zagara, fruttato con fichi e pesche, ricordi di miele e nocciola, un finale balsamico o, meglio, un ricordo di macchia mediterranea, da associare, forse banalmente, all’isola di Pantelleria battuta dal mare e dal sole. In bocca è rotondo, piacevole e piacioso: ogni cosa è al suo posto, secco, caldo, morbido, sapido e fresco. Nessuna sbavatura od incertezza. Entra in bocca e la pervade con sentori molto belli e netti di frutta e spezie che durano a lungo. Ruffiano? Sarà anche ruffiano, ammettiamolo pure, ma accidenti, come non si può ammettere la piacevolezza di questo assaggio?

Tags:

About enofaber