Aglianico del Vulture Doc Terre dei Fuochi 2006 – Carbone

terre_fuochi_2006Ammetto di non avere una grossa conoscenza diretta dei vini del Sud dell’Italia… è una delle tante lacune che mi riprometto di colmare appena possibile. E come si dice in questi casi mi porto avanti con il lavoro, assaggiando questo Aglianico Terre dei Fuochi 2006 dall’azienda Carbone che ha sede a Melfi. Devo ammettere che è stato un assaggio davvero interessante. Il colore è rubino carico, appena più chiaro sui bordi. Luminoso, alcuni riflessi che possono ricordare vagamente il granato. Al naso è un tripudio di spezie e di frutti rossi in confettura: pepe, tabacco, more, prugne. Ma c’è anche un sentore più lontano, terroso, argilloso. Potente, evoca veramente la “terra dei fuochi“, il vulcano. In bocca entra deciso: bella spalla acida e molto sapido. Ma immediatamente arrivano la morbidezza e l’alcool a bilanciare. I tannini sono rotondi, mai duri. Un sentore fruttato avvolge la cavità orale: è molto lungo e persistente e chiude con una leggerissima nota amarognola. Vino sincero e diretto, ma mai rustico, anzi emerge una certa qual eleganza… Equilibrato in tutte le sue componenti, è davvero un assaggio coinvolgente. Chiama cibo, e terminato un bicchiere si ha voglia di riempirlo nuovamente, continuando a mangiare…

Tags:

About enofaber