Barolo Docg Vigneto Gattera 2003 – Azienda Agricola M. Veglio

Non mi sono dimenticato dei Barolo 1999 (avevo iniziato a parlarne in questo post). Però questo Barolo Vigneto Gattera 2003 di M. Veglio merita ampiamente una divagazione, perchè nonostante la “giovane età” può annoverarsi tra i Baroli classici. Assaggio interessante, che lascia presagire un futuro sicuramente importante.
Colore splendido, granato con ancora qualche riflesso rubino, è discretamente consistente. Al naso si sente una leggera vaniglia che evapora subito, lasciando posto ai sentori fruttati e a spezie anche un po’ pungenti come il pepe. Sentori che comunque danno l’idea di essere in evoluzione, non finiti e statici. In bocca è carnoso, pieno, seppur ancora molto sbilanciato sulle durezze: tannini vivaci ma non eccessivamente astringenti, freschezza e sapidità decise, le morbidezze giocano ancora un ruolo da comprimario. Buona persistenza che lascia in bocca sentori fruttati. Come al naso, l’impressione è quella di un vino che deve evolvere e modificarsi. Insomma, questo momento è solo un passo verso un’evoluzione significativa.

Tags:

About enofaber