Barolo Vigna Elena 1999 – Azienda Agricola Cogno

Poter degustare in un’unica soluzione 12 Barolo del 1999 non capita tutti i giorni. Devo dire che, per buona parte dei campioni, sono rimasto sorpreso dall’essere così “poco pronti“: poco pronti perchè il potenziale di invecchiamento e durata nel tempo è notevole. Giusto quello che ci si deve aspettare da un Barolo. In passato, di fronte a Barolo ben più giovani ero rimasto sorpreso e colpito da alcuni campioni così “pronti” dopo affinamenti brevi… ma si sa, come in tutte le cose, tante teste e tante idee, tanti modi di interpretare il vino.
Questi 12 appartengono, per buona parte e per quanto posso capirne io, alla linea tradizionale. E nei prossimi giorni racconterò di alcuni assaggi che mi hanno particolarmente colpito.
Inizio da questo Barolo Vigna Elena 1999 di Cogno perchè è stato per me l’emblema del Barolo tradizionale: colore maturo, aranciato con alcuni riflessi granato. Vivo, bello, abbastanza limpido, il mio campione presentava una leggera presenza di fondo. Il naso è molto classico ed evoluto: inizialmente chiuso con note di radice e fortemente amarognole, con il passare di minuti si apre, regalando sentori ancora fruttati (frutti di bosco sotto spirito) e spezie abbastanza classiche. Chiude con una bella sensazione balsamico-mentolata molto delicata. In bocca i tannini sono vibranti, supportati da una certa freschezza e un alcool ancora ben presente. Nell’insieme è equilibrato e persistente, pur avendo ancora un potenziale d’invecchiamento notevole. Molto piacevole e come detto in precedenza tipico. Ottimo assaggio

Tags:

About enofaber