Caronte 2007 – Cave du Vin Blanc de Morgex et de la Salle

caronte_vdaCaronte, il nocchiero delle anime. Caronte, il grande personaggio descritto nel III canto dell’Inferno della Divina Commedia. Caronte, un metodo classico brut rosè millesimato (2007) del consorzio Quatremille Metres che vede protagoniste tre tra le principali realtà vitivinicole della Valle, ossia la Cave du Vin Blanc de Morgex e de la Salle, la Crotta de Vegneron di Chambave e la Coenfer di Arvier.
Caronte un metodo classico ottenuto dall’uva rossa tipica della valle, il Petit Rouge in purezza.
Non aspettatevi però un vino sulfureo. Un vino indemoniato. No, del Caronte dantesco troverete solo gli occhi di bragia, perchè quello è il colore di questo metodo classico assolutamente particolare: un colore brillante e luminoso che passa dal rosa delicato all’arancio della fiamma. Non c’è alcun remo che batte qualunque s’adagia, perchè questo è un vino dalla grande eleganza, con un perlage fine e delicato, e con una potenza espressiva che viene fuori con il passare dei minuti. Infatti il primo naso è leggermente chiuso, timido, ma successivamente emergono i piccoli frutti rossi e una sensazione di fiori molto delicati. Poi c’è la classica fragranza del metodo classico. E chiude una imponente nota minerale che si ritrova in bocca. Perchè, a differenza dell’aspetto olfattivo, la bocca è segnata da una decisione e da una espressività importante: secco e sapido, fresco e struttura molto piacevole. Alcool ben integrato, è una bevuta che non annoia, anzi. E regge bene anche abbinamenti con piatti dai gusti molto decisi. Assaggio notevole, senza ombra di dubbio.

About enofaber