Ruchè di Castagnole Monferrato Doc 2006 – Luca Ferraris

ruche_ferrarisChiudiamo la trilogia dei Ruchè di Ferraris con questo 2006. Vino non immediato, va aspettato. Infatti subito, soprattutto in bocca, appare sgraziato e poco equilibrato. Ma 10 minuti nel bicchiere bastano per cancellare questa impressione. Il colore è sorprendentemente rubino carico, pieno, consistente, quasi impenetrabile. Al naso emerge subito una nota balsamica leggermente mentolata, poi si aprono i sentori di spezie, pepe e liquirizia e chiude una confettura di prugne. Spettacolare e suadente, nulla da dire. Come detto poco fa in bocca tarda a comporsi: ma quando arriva dimostra stoffa e piacevolezza; bella freschezza, tannini integrati, deciso, corposo, pieno. Finisce lungo, lunghissimo, ritorna la frutta e la nota balsamica. A mio parere è un vino che può ancora dare moltissimo in evoluzione, a differenza del 2007 e del 2008 che sembrano essere già pronti da bere. Sorpresa, gran bella sorpresa.

Tags:

About enofaber