Vin d’Alsace AOC Riesling 2007 – Domaine Bruno Sorg

Il Riesling, ed i vini prodotti con questa uva, sono una scoperta relativamente recente per il sottoscritto; non mi ero mai lasciato attrarre più di tanto. Qualche mese fa avevo assaggiato un paio di esemplari della vicina Germania (Burger Wendelstuck Riesling Spatlese Trocken 2008 – Weingut Steffens-Kess e Mosel Riesling QBA “S”, 2007 – Weingut Rueff-Rochling Langen-Schenk GBR): però è risaputo che l’Alsazia è regina incontrastata dei bianchi e quindi confrontarsi con un Riesling alsaziano è obbligatorio. La scorsa estate, complice un viaggio in loco, una conoscente mi regalò questo Riesling 2007 del Domaine Bruno Sorg e non avevo mai trovato l’occasione giusta per assaggiarla.
Devo ammettere che le bottiglie alsaziane hanno sempre avuto un certo fascino su di me: probabilmente la forma allungata, sinuosa, mi ha sempre colpito. L’impatto iniziale è stato molto piacevole: versato nel bicchiere, si mostrava subito con un bel colore giallo paglierino pieno, con qualche leggero riflesso dorato. Luminoso, al naso sprigionava subito chiari sentori di erba appena tagliata e un un sentore agrumato che ricordava il limone. Leggermente pungente al naso, con il passare dei minuti si apriva: profumo di pesca e un ricordo di frutta tropicale, persisteva il sentore di erba e si faceva avanti sempre più deciso e netto una chiara nota minerale. In bocca gli aspetti più evidenti erano la sapidità e l’acidità, supportati da un alcool ben equilibrato e da una struttura per nulla esigua. Ovviamente giocato sulle durezze, in bocca durava a lungo, lasciando chiari sentori fruttati e una voglia non indifferente di rabboccare il bicchiere per continuare nella bevuta. Assaggio davvero convincente.

Tags:

About enofaber