TwitAsta

Chi lo ha detto che il web è solo cazzieggio e male assoluto? Chi afferma che i Social Network sono luoghi di perdizione o unicamente perdita di tempo?
Bhé, ci sono però dinamiche che nascono e si muovono anche sul versante della sensibilità e della generosità Come questa TwitAsta.
Una serie di cantine, ben 13 alla faccia della cabala, unite dal web, decidono di mischiare le proprie bottiglie e di proporre confezioni da 6. E di mettere queste scatole, prodotte da un’azienda lombarda, all’asta. Il ricavato andrà ad un’associazione La Cicogna sprint fondata da genitori che hanno avuto il proprio bimbo per un lungo periodo ricoverato presso il Centro neonati a rischio e/o presso la terapia intensiva dell’Ospedale Gaslini di Genova, in quanto nati prematuri oppure nati con patologie neonatali che hanno richiesto subito, dopo la nascita, il ricovero.
L’asta inizia il 30 maggio su Twitter e proseguirà fino al 5 giugno. Vi consiglio di andare a dare un’occhiata. E magari partecipare… si unisce l’utile al dilettevole.
Mi piace ricordare che dietro questa iniziativa, tra gli altri, c’è il caro Giuliano Abate, mio compagno d’avventura per #barbera1.
[nota di servizio: l’immagine l’ho rubata dal blog di Jacopo, Enoiche Illusioni]

About enofaber