Traminer Aromatico Dolomiti 2009 – Pojer e Sandri

A Genova, in occasione della degustazione dei vini di garage (#gwc), conobbi Mario Pojer. Rimasi affascinato dal personaggio e dalla competenza. Perchè, come buona parte delle persone molto preparate ed esperte, aveva la semplicità e l’immediatezza di chi non se la tira per nulla. Ascoltava, parlava, degustava e con poche parole riusciva a descrivere sentori e profumi, difetti e pregi. Insomma, un personaggio davvero notevole (e come se non bastasse organizzerà anche un VinixLive a casa sua a Faedo, il 21 di agosto).
L’altra sera ho avuto la fortuna di avere tra le mani una bottiglia della Pojer e Sandri e l’ho subito voluta assaggiare. Il Traminer Aromatico (o meglio, Gewurtztraminer) è spesso associato a vino piacione e semplice, talvolta un po’ ruffiano. Bhè, sulla piacevolezza di questo vino non si può discutere. Ma definirlo piacione o ruffiano no, stavolta siamo fuori strada. Bel colore paglierino carico, quasi dorato nonostante sia così giovane, al naso è tipicamente immediato, con sentori fruttati di mela e albicocca e un vago ricordo verde, erbaceo mi verrebbe da dire e l’immancabile presenza di leggere spezie dolci, cannella in primis. In bocca è “carnoso” e corposo, pieno: bella freschezza e buona sapidità, alcool presente che sostiene bene il tutto e aromaticità che dura a lungo, regalando a questo vino una persistenza invidiabile. Insomma, una bella bevuta, molto piacevole. Come, d’altra parte, molto piacevole era stata la compagnia di Mario…

Tags:

About enofaber