Tapping Panel – Procork Puro

Lo so, lo so, sono andato lungo rispetto ai tempi concordati. Un po’ colpa dell’estate e dell’operazione alla mano che mi ha effettivamente impedito di aprire le bottiglie per alcuni giorni (e Jacopo a questo punto griderebbe “screw cap rulez“). E poi, sinceramente, ho voluto stressare la bottiglia: già che sbarellavo con le tempistiche, almeno ho cercato di fare le cose per bene.
Ovvero: un mese di cantina, due settimane in frigorifero, tre giornate all’esterno con temperature di 30° e passa, conservazione in orizzontale e verticale (anche a testa in giù) in cucina, con gli inevitabili sbalzi termici. Con il rischio, consapevole e voluto, di poter rovinare la bottiglia.
Ok, mi prenderete per pazzo: allora partiamo dall’inizio. Il Sugherificio Veneto ha brevettato, diciamo così, questa nuova tipologia di tappo, inserendo all’estremità dei materiali particolari (membrane celluari) che dovrebbero evitare (o limitare) i possibili difetti del vino dovuti a tappi difettosi (per i più curiosi consiglio di leggere il sito www.nonsaditappo.it). Il vino che si è prestato a sperimentare questo tappo è uno Shiraz 2007 dell’australiana Mount Avoca.
L’idea di un tapping panel è di per sé originale e divertente. Però vi assicuro che non è facile descrivere “un tappo”: lo stress a cui ho voluto sottoporre la bottiglia è legato proprio al fatto che volevo vedere fino a che punto reggesse. Al momento dell’apertura della bottiglia il tappo è risultato essere perfettamente integro. Una leggerissima venatura rossastra si presentava su un lato del tappo, ma per il resto non c’era alcun, alla vista, nessun difetto. Il tappo, annusato, sapeva.. di tappo (come è giusto che sia). Il vino, per fortuna, no: anzi, come ho già scritto, la decisione dei sentori era un aspetto davvero importante.
Quel tappo, al tatto, non presentava apparenti anomalie o differenze rispetto ai tappi tradizionali, elastico come altri. Se proprio si vuole trovare un difetto c’era questa “patina” apparentemente plasticosa (la membrana) che non era bellissima da vedersi. Ma a mio parere non tanto peggio rispetto ai tappi in silicone o similari.
Io non ho gli strumenti per dire se questo tipo di tappo sarà il futuro e risolverà le problematiche dovute a tappi difettosi. Posso dire che in questo caso è stato efficace. Ed il tappo nonostante gli stress, ha retto egregiamente.

Tags:

About enofaber