Grignolino Monferrato Casalese Doc 2009 – Oreste Buzio

Devo ammettere che questa azienda, se non fosse stata per l’indicazione di Maurizio Gily non l’avrei mai conosciuta. Oltretutto, per gli amanti del genere, è un’azienda con tanto di certificzione bio e opera i questo senso da lungo tempo. Andrea, figlio di Oreste, l’ho dapprima conosciuto vie email, poi telefonicamente e finalmente un paio di settimane fa di persona. E’ un ragazzo molto giovane, aperto alle novità e curioso, oltre che essere preparato. E con tale spirito ha raccolto l’invito di partecipare a #grignolino1. E durante l’incontro che c’è stato tra i produttori, alla fine si è anche divertio per aver sperimentato un approccio diverso dalle solite paludate degustazioni: anche lui è stato coinvolto dal clima un po’ anarchico e spensierato che si è ventuo a creare durante quel bellissimo pranzo preparatorio per #grignolino1. Ed è stato uno dei pochi ad osare a dire “questo vino è il mio“. Azzeccandoci.
E non potrebbe essere diversamente perché il suo è un grignolino abbastanza paradigmatico, per quanto non anarchico e bizzoso. Anzi, grande eleganza e finezza. Fin dal colore, con un rubino scarico molto limpido e leggera unghia quasi granato, scivola velocemente nel bicchiere. Al naso è un tripudio di speziatura, che potrebbe, per estremizzare, di una sorta di aromaticità del grignolino, con questa speziatura che solo i grignolini di razza sanno donare… poi i fiori, un leggero ricordo erbaceo quasi, e la classica serie di frutti rossi, dal mirtilli, passando alla cilegia (anzi la marasca). In bocca è dominato da una trama tannica assolutamente particolare ed elegantissima: nulla di partcolarmente astringente o duro, al contrario, ma i tannini si sentono, eccome, se si sentono. Ed uniti alla speziatura, alla sapidità e a una bella spalla acidtà, rendono questo grignolino assolutamente piacevole dotato di una beva ottima. Alla cieca, senza mai averlo assaggiato in precedenza, affermai (testimoni mi furono 8 produttori) “questo rappresenta la tipicità del grignolino“. E a mio avviso sarà una delle sorprese di #grignolino1….

Tags:

About enofaber