#grignolino1

Anarchico, individualista, balordo, testadura

Questa è la definizione che diede Veronelli del Grignolino. Qualcuno sussurra anche che lo definì, in maniera affettuosa, “bastardo“.
Sicuramente queste parole definiscono molto bene l’essenza del grignolino. Non è un vino facile, immediato. Può essere spigoloso, non si lascia domare in alcun modo. Un vero e proprio ribelle.

Negli ultimi anni il grignolino è stato spesso e volentieri dimenticato e sottovalutato. Eppure è un autoctono piemontese di grande valore ed interesse. Nella storia è stato il vino per eccellenza della corte Sabauda e un noto imprenditore torinese preferiva questo vitigno ai vini prodotti dai grandi Chateau francesi.

Ed è per questo motivo che abbiamo deciso di organizzare questa degustazione, proprio per dargli la giusta attenzione e la restituirgli quella dignità persa nel corso del tempo.

Quindi il 12 marzo 2011 presso la Casa dell’Artista, via Dante a Portacomaro (Asti), alle ore 10.30 si svolgerà #grignolino1, degustazione alla cieca di diversi produttori di grignolino provenienti da differenti terroir piemontesi (annate 2010, 2009 e forse 2008)

Ecco le aziende partecipanti:
1) Cascina Tavijn (Scurzolengo)
2) F.lli Durando (Portacomaro)
3) La Casaccia (Cella Monte)
4) Cascina Brichetto (Fraz. Stazione Portacomaro)
5) Az. Agricola Goggiano (Refrancore)
6) Cantina Luigi Spertino (Mombercelli)
7) Az. Agricola Francesco Boschis (Dogliani)
8 ) La Berchialla (Barbaresco)
9) Oreste Buzio (Vignale Monferrato)

A seguire ci sarà il pranzo presso la Locanda dell’Antico Ricetto, a 150 metri dal luogo della degustazione. Il pranzo, che vedrà protagonista la cucina del territorio (il menù definitivo sarà disponibile a giorni), sarà un’ulteriore possibilità per assaggiare alcuni degli altri vini dei produttori presenti (Cortese, Barbera, Ruché, Dolcetto di Dogliani e Barbaresco).

La degustazione è gratuita.
Il pranzo costa 30 euro.

I posti disponibili sono 30.

Per le persone che vengono da lontano c’è la possibilità di soggiornare a Portacomaro presso la Locanda dell’Antico Ricetto o presso La Locanda del Pozzetto

Per maggiori info sul pernottamento contattatemi privatamente al seguente indirizzo gallino.f@gmail.com.

Per iscriversi lasciare un commento a questo post specificando se si intende partecipare alla degustazione, al pranzo o ad entrambi (con la preghiera di lasciare email valida per contatti futuri)

UPDATE 20/01/2011, ore 15: ISCRIZIONI CHIUSE per raggiungimento (superamento oserei dire) dei posti disponibili. Chi volesse partecipare me lo comunichi ugualmente, però. In caso di defezioni vi avviserò.

[L’immagine è stata “rubata” dal sito della Bottega del Grignolino che nella persona del Presidente, Andrea Cerrato, ci sta dando un sostanziale supporto logistico nell’organizzazione dell’evento, pur avendoci lasciato carta bianca nella scelta delle aziende da coinvolgere]

Tags:

About enofaber