Alto Adige Sudtirol Doc Riesling 2009 – Elena Walch

Semplice e piacevole. Metti una sera in cui decidi di mangiare pesce e non hai voglia di fare esperimenti. E se l’alternativa è tra un Riesling e un Gewurtztraminer della stessa annata, io senza colpo ferire e ad occhi chiusi scelgo un Riesling. In questo caso mi trovo tra le mani un Riesling 2009 di Elena Walch produttrice in quel di Termeno, provincia di Bolzano.
Bel colore, paglierino carico con alcuni riflessi dorati, limpido, a tratti quasi cristallino e brillante.. al naso è accattivante, con quei richiami agrumati e i sentori di frutta come la pesca e un vago ricordo erbaceo. E poi quello che mi sarei aspettato dal Riesling: ossia la nota minerale che rende il tutto meno “piacione” ma, al contrario, conferisce austerità e profondità.
E in bocca è come ti aspetti: acido e sapido, la mineralità c’è tutta, anche se una discreta morbidezza rende la bevuta semplice e piacevole. Non è lunghissimo, ma è “dissetante” e con il pesce (nella fattispecie un merluzzo scottato con una particolarissima crema alla zucca e pomodorini) contrasta molto ben la tendenza dolce del piatto e rende il tutto piacevole ed armonico.
Nulla di nuovo, nulla di particolarmente emozionante o coinvolgente. Una buona bevuta, una bella interpretazione di questo vitigno, molto fedele a sé stesso. Che regala certezza, sicurezza e tranquillità. E talvolta anche la certezza e la sicurezza hanno un valore che non ti aspetteresti.

Tags:

About enofaber