Birra Artigianale Agreste – Torrechiara

Disclaimer: acquistata presso GDO. 6,90 euro
Come ben sapete non sono un grande “patito” di birra. Le mie conoscenze sono assai limitate e i miei gusti semplici e, non inorridite, non certamente tarati su quello che è il mondo delle birre artigianali (ad eccezione delle birre di Montegioco che sono spettacolari, IMHO). Quindi facendo la spesa nel centro GDO più vicino a casa sono andato alla ricerca della birra sarda-non-sarda e al suo posto mi sono trovato di fronte questa birra artigianale di Torrechiara (Parma). Il prezzo, 6,90 euro, poteva costituire una barriera. Ma ho voluto osare.
Non ho avuto particolare fortuna nel complesso. Mi è piaciuto molto l’aspetto olfattivo, ma quello visivo e a livello di degustazione sono rimasto terribilmente deluso. Versata con cura nel bicchiere produceva una schiuma molto spesso che assumeva forme “strane”: il cappello sembrava fatto di spuma simil-plasticosa… non me ne vogliano per il paragone, ma mi ha ricordato la spuma utilizzata per l’isolamento termico degli ambienti… al naso però si riscattava alla grande con note decise di luppolo, un po’ verde e amarognole e sentori di miele e un ricordo leggermente floreale. Insomma, interessante e piacevole. In bocca, ahimé, era piatta, pochissimi sentori, un leggero amargonolo in chiusura ma che durava veramente poco. Bottiglia sfigata o birra non all’altezza? In ogni caso, almeno per questo assaggio, il prezzo non vale la candela… dovendo fare un discordo quantitativo con la stessa cifra prendevo almeno 4 birre sarde-non-sarde… magari non avevo maggiore piacevolezza… ma almeno qualcosa a livello emotivo e di ricordi si smuoveva, regalandomi un piccolo sorriso….

Tags:

About enofaber