Colline Novaresi Doc Nebbiolo Rosato Barlàn 2010 – Torraccia del Piantavigna

Discalimer: bottiglia ricevuta in assaggio da un amico. Prezzo di cantina 9,90 euro
Come recita l’etichetta, il re Barlàn è una delle maschere tipiche di Ghemme, zona da cui proviene questo Nebbiolo (quindi Nebbiolo del Nord Piemonte). Si usa la metafora della maschera per raccontare una variazione abbastanza inusuale, almeno da quelle parti, di quel vitigno dedicato a creare grandi rossi da invecchiamento come il Ghemme o il vicino Gattinara. Un vino che mi ha sorpreso, non lo nascondo, perchè solo in apparenza è un rosato beverino: sotto sotto la stoffa, la potenza e l’austerità del Nebbiolo vengono fuori.
Colore quasi ramato, luminosissimo, molto accattivante ed invitante, al naso è un tripudio florealità e frutti rossi, molto tenui e delicati. Accattivante, come all’occhio, sembra appunto uno di quei vini facili facili fatti apposta per essere tracannati senza colpo ferire. Ed invece in bocca si trasforma: da quasi “ruffiano” emerge un animo austero, secco, all’inizio difficile da interpretare. Il tannino e l’acidità del nebbiolo ci sono tutti: chi ha fatto questo vino è riuscito a tirare fuori i caratteri primari del vitigno, anche in una versione così giovane. Una volta che la bocca si adegua, la beva diventa più immediata e quasi semplice. Dico quasi perchè comunque non è qualcosa che bevi con lievità. Lo lasci lì, nel bicchiere, a maturare, a far sì che i profumi si sprigionino e i sentori persistano ancora di più in bocca.
Bella bevuta, anche se ad un prezzo non del tutto conveniente. Però, essendo una chicca del Nebbiolo del Nord Piemonte,il sacrificio ci può stare.

Tags:

About enofaber