Etna Rosso Doc 2009 – Tenuta delle Terre Nere

Discalimer: bottiglia regalata da Davide Marone
Continuiamo la nostra scoperta dei vini del sud Italia. Questa volta torniamo in Sicilia, Etna e ci ritroviamo nel bicchiere questo Etna Rosso 2009 di Tenuta delle Terre Nere, Nerello Mascalese praticamente in purezza.
Devo dire che mi ha piacevolmente stupito fin dall’inizio: bel colore rubino, vivo, non particolarmente intenso e concentrato. Anche lo scorrere sui bordi del bicchiere era lieve e leggero. Al naso parte subito con sentori di frutti rossi molto intensi, mirtillo, e una nota di “balsamico” che ricordava la macchia mediterranea. Poi in sottofondo spezie dolci, piacevoli e leggere che completavano e davano profondità anche in fase olfattiva.
In bocca è il classico “vinino”: ricordate che questa definizione non è per nulla riduttiva, ma al contrario vuole indicare un vino semplice, piacevole e con una beva immediata? Ecco, questo è il classico esempio: lo si beve con semplicità, è rotondo, ha una buona acidità, tannini levigati. Insomma, molto piacevole ed elegante, scorre che è una favola. E secondo me, nonostante lo si consigli di servire a 18-20°, un leggero abbattimento a 16° non ci starebbe male. Buona durata anche nel tempo, con un leggero retrogusto fruttato e speziato. Convincente, senza ombra di dubbio.

Tags:

About enofaber