Langhe Doc Nebbiolo 2007 – Germano Angelo

Discalimer: bottiglia acquistata direttamente dal produttore. 12 euro
Era da tanto che non mi imbattevo in un Nebbiolo langarolo che mi facesse dire “uhm, davvero buono“. Già il giorno in cui sono andato a fare visita a Germano (di cui avevo parlato su questo blog a proposito del Dolcetto d’Alba Doc La Reggia Vecchia 2009), questo vino mi aveva colpito molto positivamente. Qui ci troviamo di fronte ad un signor nebbiolo, frutto di un assemblaggio di uva provenienti da tre vigneti differenti che si fa almeno 10-12 mesi di botte grande. Bella struttura, bella profondità, eccellenti profumi.
Parte con un colore “da nebbiolo“: rubino scarico, con una bella unghia granata. Già nel girare nel bicchiere dimostra una bella struttura e materia: le lacrime si appendono al vetro e scendono lentamente. Al naso parte con un bellisimo sentore fruttato di frutti rossi sotto spirito, poi arrivano le spezie un po’ pungenti come il pepe e in chiusura, molto lontana una nota vanigliata e tostata, frutto del passaggio in legno. Eleganza e precisione in tutti i profumi, un bell’equilibrio e grande fascino.
In bocca è piacevolmente tannico come solo un nebbiolo sa essere, con vivacità ed eleganza, senza mai tirare eccessivamente o asciugare troppo. Durezze e morbidezze si fronteggiano, con una leggera predominanza delle prime, dando, a mio parere un’idea di lunga vita a questo vino. In bocca è comunque carnoso, riempe bene la bocca e lascia un retrogusto fruttato molto piacevole.
Un nebbiolo di razza, insomma.

Tags:

About enofaber