Vigneronnes – Maison Agricole D&D

Disclaimer: bottiglia acquista direttamente dal produttore. 9 euro

Daniela ti accoglie al banco di degustazione con un bel sorriso.
E con la battuta sempre pronta.
Ma quando si tratta di raccontare la sua azienda, pur mantenendo il sorriso sulle labbra, riesce a trasmettere tutto l’orgoglio e la volontà nel portare avanti una viticultura estrema ed eroica.
La Maison Agricole D&D si trova ad Aosta, sulla collina. Circa 3 ht di vigneto per un totale di circa 18mila bottiglie.
Attivi dal 2002, vantano però già una tradizione da ricondurre “ai vecchi” (inizio ‘900)
E proprio questo segno di continuità con il passato è uno dei punti di forza di questa realtà.

Il Muscat Petit Grain 2010 (quello dell’immagine di apertura del post) si distingue per la tipica aromaticità (quasi mielosa, per certi versi) accompagnata da una verticalità acida quasi tagliente, che lascia quasi di stucco e di sorpresa, tanto è giocato sui contrasti.
Ma tra i vari vini assaggiati, oltre al Muscat, la Petite Arvine 2010, il Fumin 2009 (giovanissimo e da vedere in prospettiva), spiccano per particolarità ed eleganza il Pinot Noir 2009 e il Syrah 2009.
Il Pinot Noir 2009 (8 euro) paga leggermente in gioventù ma ha un’eleganza e una complessità che lo rendono un campione che nel tempo potrebbe dare grandi emozioni. Il Syrah 2009 (9 euro), una volta passato l’impatto leggermente legnoso dovuto all’affinamento in botti di rovere, spicca per la beva immediata, seppure non manchi di una certa complessità che viene fuori alla lunga.
Insomma, senza ombra di dubbio un’ottima qualità media. E vini che stupiscono ed emozionano.
Vi lascio con le parole di Daniela, interrogata sul nome così “particolare” dell’azienda: un simpatico gioco di parole (o meglio di lettere), dove però traspare un forte legame con la propria famiglia.
Buon ascolto.

Immagine anteprima YouTube

About enofaber