Valle d’Aosta Doc Chambave Muscat 2010 – La Vrille

Disclaimer: bottiglia acquista ad agosto dal produttore. Non rammento il prezzo

Di La Vrille ne avevo parlato ad agosto, subito dopo essere andato a visitali in cantina.
Visto che all’epoca il Chambave Muscat 2010 aveva appena un mese di bottiglia, ho deciso di attendere qualche tempo, lasciare riposare il vino e riassaggiarlo con qualche mese in più.
Giovanissimo, ancora. Più espressivo dell’assaggio effettuato nel corso dell’estate. Il profilo verde, il timo di cui avevo già parlato, è evidentissimo, immediatamente. Certo, c’è anche una certa aromaticità, altrimenti non sarebbe muscat. Ma non è la prima impressione. Il primo è proprio questo “verde”, che riporta alla mente i prati che circondano le vigne di La Vrille.
E quando lo assaggi vieni colto quasi alla sprovvista da un’acidità tagliente e da una sapidità netta. Nessuna morbidezza, una sciabolata insomma. Senza concessioni, senza mediazioni.
E’ un vino che rispecchia molto bene il vigneron che lo produce.
Un vino che ha molto da dire. Ora e in futuro.

About enofaber