Franciacorta Docg Extra Brut Asolis Zero – Bredasole

Disclaimer: bottiglia acquistata in GDO. 7,90 euro

E dopo la pausa di eccellenza, ritorniamo ad assaggiare un po’ di bolle acquistate in GDO.
Questa volta abbandono la “fidata” Coop e scovo questa bottiglia al Gigante.
Franciacorta DOCG Extrabrut Asolis Zero prodotta da Bredasole come recita la controetichetta.
Già, perchè sul sito del produttore non ho trovato nulla a proposito di questa bottiglia. E neppure navigando sul web.
Evidentemente è un prodotto creato ad hoc per la GDO.
Chardonnay, sembrerebbe in purezza, lotto del gennaio 2012 (data della sboccatura?).
Di sicuro non mi è piaciuto.
Non è difettoso, ha magari una sua ragione d’essere, magari si vende anche bene e magari è apprezzato in giro.
Diciamo che a livello qualitativo si avvicina al Rotari.
Forse, se posso, un poco sotto.
Stesso percorso, bolle non propriamente eleganti, sentori vagamente agrumati e vanigliati, “soliti” lieviti. Già al naso, a differenza del Rotari, si percepisce una nota “dolce” (visto che è un extra brut ci potrebbe stare).
In bocca si ripete la stessa storia: un altro piccolo buddha, ancor più zuccherino.
Posso dire stucchevole senza il timore di essere tacciato di esagerazione?
Ho trovato questa beva decisamente pesante, poco incisiva e anche un po’ scomposta.
Diciamo che, per quel poco di conoscenza che ho della Franciacorta, questa bevuta non le rende merito.
E anche in questo caso l’emozione, e la piacevolezza, sono decisamente altrove.

Tags:

About enofaber