Ghemme Docg 2004 – Torraccia del Piantavigna

Disclaimer: bottiglia acquistata direttamente dal produttore. Non ricordo il prezzo

Ancora Nebbiolo.
Ancora Nord Piemonte, lì quasi al confine con la Lombardia, a due passi da Lago Maggiore e Lago d’Orta, un posto magico e magnifico.
Avevo dimenticato questa bottiglia in cantina.
Mi capita spesso di recente, sarà l’età che avanza…. 🙂
2004. In passato avevo assaggiato e bevuto un 2000, dello stesso produttore, e mi era piaciuto assai.
Anche in questa bevuta tornano molte delle caratteristiche riscontrate in passato.
Silente all’inizio, quasi cupo (nota a margine: ultimamente mi capita di percepire molti vini come “cupi”. Quanto l’esperienza “interiore” influenza la degustazione? Da rifletterci…)
Poi si dispiega e regala belle sensazioni e una bevuta piacevole.
Non facile ed immediata, forse è una delle sue caratteristiche.
A differenza del 2000 ho percepito un tannino un po’ più “polveroso” e sottile, giocato molto di più sull’eleganza rispetto alla potenza.
Ma sono dettagli.
Resta il fatto che il Ghemme, il Nebbiolo dell’Alto Piemonte sono in grado di regalare bevute convincenti e piacevolissime.
Da ripetere.

Tags:

About enofaber