Franciacorta Brut Doc Milledì 2008 – Ferghettina

Bottiglia regalata da una cara amica per il mio genetliaco

Bella la tua forma esteriore.
Bella la tua tela.
Sai, mi sembri Penelope.
Lo so, è un paragone azzardato e importante. Dipende soprattutto dal punto di vista da cui lo si osserva.
Se sei uno dei Proci appari come un qualcosa di assolutamente piacevole e inafferabbile.
Se sei Ulisse, invece, appari come il sogno di ognuno di noi, colei che aspetta pazientemente.
Ecco, anche Ulisse ebbe dei problemi, comunque: gliela facesti pagare, perchè facesti finta di non riconoscerlo immediatamente, offesa forse dalla sua ritrosia nel mostrarsi.
E tu sei così: ti mostri e ti celi.
Piacevole e leggiadra nell’apparire ma piena di sostanza nell’essenza.
Ma inafferabbile, con il tuoi sentori semplici e forse banali all’inizio.
E poi sempre più complessa e difficile.
No, non sei sfuggente solo con i Proci per la tua tela.
Anche Ulisse non capì subito il tuo valore.
Ma lo immaginava, ecco perchè bramava il suo ritorno. Alla sua terra e alla sua donna.
Sai che ti dico questa volta?
Capisco perfettamente il tuo nascondimento.
Non si può essere Penelope per sempre.
Vivi.
E sii te stessa.
Piacevolemente e con forza, come sai essere.
Questa è la tua vittoria.
Basta essere Penelope in attesa.

(in sintesi e con meno poesia: bevuta convincente, subito sfuggente. Ma alla fine ha ragione lei)

Tags:

About enofaber