Barbaresco 2002-2009. Assaggi e classificazioni dei cru – Enogea

Copia ricevuta gratuitamente

Nel mondo del vino ci sono alcuni personaggi che hanno un non so che di “mitico”: per capacità acquisita sul campo, per la capacità di affabulare (nessuna connotazione negativa in questo termine, sia chiaro) i propri interlocutori, per la rigorosità tecnica.
Sicuramente Masnaghetti (e alcuni dei membri del suo team, Falcone ed Erro i primi che mi vengono in mente) rientra tra questi personaggi: il mio ricordo personale è legato allo scorso Nebbiolo Prima in cui, ad un certo punto, questo signore che non avevo mai visto mi chiese qualche informazione di natura “logistica”. Mentre parlavamo qualche cassetto della mente si aprì e mi resi conto che era proprio lui, mister Enogea, ossia Masnaghetti: avete presente il ragazzino che diventa tutto rosso e la cui lingua si aggroviglia di fronte a un “mito”? Ecco, ero io.

Al di là di ricordi personali, ci sono delle letture che ogni appassionato di vino non dovrebbe (quasi) mai mancare. Riviste come Enogea, quello che era Porthos, alcuni siti e blog. Sono uno strumento fondamentale per imparare e conoscere.
E poi ci sono questi “dossier” di approfondimento. Prima, sempre di Enogea, ci fu il Barolo; ora con questa nuova uscita il Barbaresco: 7 annate, con cartine, classificazioni, punteggi, indicazioni, percorsi. Una retrospettiva sul 2001. Uno sguardo (ben più di un semplice sguardo a dire la verità) sul Roero.
Insomma tutti, dal pivellino al grande esperto, possono trarre grande insegnamento (e un sacco di utili indicazioni) da questa lettura.
Anche perchè, lasciatemelo dire, l’impatto non è per nulla intellettualoide o da setta: il linguaggio è immediato, fluido, pulito, che non si lascia mai andare in voli pindarici fine a sé stessi e alla fine la comprensione ne giova assai.
Un po’, mi viene da pensare, come quel signore con la barba bianca, gli scarponi e lo zaino sulla spalla che ti chiede informazioni senza tirarsela per nulla.

In vendita su Bookrepublic a 8,99 euro.
Da non mancare, secondo il mio modestissimo parere.

English Version on WebFlakes: click here

Tags:

About enofaber