Piemonte Doc Chardonnay 2011 Charnò – La Casaccia

Bottiglia acquistata dal produttore: 5 euro

Partiamo dal presupposto che non impazzisco per lo Chardonnay, a meno che non sia “sotto forma” di bollicine. Oh, anche io ho i miei limiti e preferenze 🙂
In questo caso, però, siamo nel novero di quelle bottiglie “semplici”, piacevoli e con un ottimo rapporto qualità/prezzo.
Avete presente una di quelle bevute da “aperitivo” o da apparentemente leggero accompagnamento al pasto?
Dico apparentemente poichè pur bevendosi con piacevolezza e immediatezza è un vino che ha anche sostanza e un “certo” spessore.
Dimenticate quei chardonè (cit.) da supermercato, che con il loro colore bianco carta e i soliti profumi di frutta tropicale diventano o troppo acidi o stucchevoli, insomma quasi imbevibili.
Qui, con questo Charnò 2011 de La Casaccia, abbiamo profumi leggeri e delicati di erba e pesca, una beva dove l’acidità, pur importante, non è mai fuori dalle righe. E una persistenza che quasi stupisce, per sapidità e profondità.
Insomma, 5 euro davvero ben spesi.

Tags:

About enofaber