Metodo Classico Brut – Loredan Gasparini

Bottiglia acquistata: 14 euro (per ben due volte…)

Voglia di bolle, poco tempo, corsa tardiva in un negozio che conosco.
Guardo tra i metodi classici disponibili, oramai “rassegnato” a scegliere un’etichetta locale a me nota ma affidabile. Poi vedo questa bottiglia: non la conosco, mai sentita. Benedetta ignoranza….
La proprietaria del locale mi dice “ma come non lo conosci, è stato premiato dalla tal guida“…. ecchisenefrega, penso tra me e me. Ok, proviamo.
Arrivo a casa, abbattimento della temperatura mentre preparo cena.
Apertura, pappa e…. mannaggia avessi scelto l’etichetta a me nota e affidabile (che oltretutto costava un euro in meno). Vabbè, sarà una bottiglia sfigata, penso.
Come mia abitudine mi segno sul mio fedelissimo libello il nome del produttore, annata e alcune mie note. Butto la bottiglia, non la fotografo neppure.
Giorni dopo, altro posto, mi imbatto nella stessa etichetta, medesima sboccatura (2011). Ok, ci riprovo.
Questa volta faccio le cose per bene, aspetto qualche giorno lasciando riposare la bottiglia prima in cantina e poi in frigo.
Finalmente la apro.
No, due su due? Due su due sfigate? Possibile… ma…
Bolla grossolana quasi da rutto, profumi dozzinali, beva “gnucca”, senza anima, dotata solo di acidità a tratti fastidiosa e squinternata. Senza né capo né coda.
Lo so, mi ero ripromesso di non scrivere di “malebottiglie”… Però posso dire una che è una delle peggiori bolle che abbia mai assaggiato?
Me ne assumo la responsabilità in toto: a maggior ragione dopo aver riprovato e aspettato, trovando in entrambi i casi le medesime sensazioni… oltretutto con una spesa economica che non ne vale assolutamente la pena….

Tags:

About enofaber