Orcia DOC Sangiovese Tribolo 2009 – Podere Albiano

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Campionatura ricevuta dal produttore

Da come potete capire sto cercando di “studiare” un po’ il sangiovese. Non solo, sia chiaro, però è una delle tipologie su cui sto concentrando l’attenzione.
Questa bottiglia, il Tribolo 2009 di Podere Albiano, l’avevo assaggiata un po’ di tempo fa e avevo lasciato gli appunti lì, a decantare. Poi preso da altre cose, non da ultimo la presentazione del libro e la vita quotidiana, non ero riuscito a scriverne.
Devo dire, anche alla luce delle ultime bevute fatte di recente, che le mie impressioni sono tutto sommato positive: ho trovato nel bicchiere un vino che è nelle mie corde, con una certa vena “rustica” e spigolosa, buona acidità e tannino bello vispo, seppur non fastidioso o astringente. L’aspetto che più mi ha sorpreso è stata la bevibilità, immediata. Quando lo assaggiai nel piatto avevo un bella dose di tagliatelle con i funghi (ahimè, quelli secchi): diciamo che si sposavano molto bene e che la chiusura di entrambi, giocata su quella nota “boschiva” e un po’ scura, era decisamente piacevole.
Invece sono rimasto un po’ deluso dall’aspetto dei profumi: l’ho trovato poco incisivo e un po’ “confuso”, con note.
Insomma, meglio in bocca che al naso. Un vino che farei rientrare nella categoria “vini gastronomici” (e ringrazio pubblicamente l’amico Camillo Favaro per avermi illuminato con questa espressione).

Bene, ora continua a studiare 🙂

Tags:

About enofaber