Vin d’Alsace Aoc Gewurztraminer 2005 – Pierre Frick

gewurtz_2005_frick

Ottimo. Basterebbe questa parola per raccontare questa bottiglia.
Ha tutto.
Piacevolezza e suadenza olfattiva, beva eccellente, verticalità, sapidità, leggera morbidezza che equilibra il tutto. Lungo e profondo.
Ma l’aspetto degustativo, freddo e descrittivo, è sovrastato da quello che trasmette, dalle emozioni e dai ricordi che può scatenare una bevuta. Una bottiglia che ispira sentimenti contrastanti in apparenza, come magari la sapidità/verticalità contrapposta alla morbidezza, ma che nell’insieme disegnano un cerchio, forma che mi ha sempre affascinato.
Tutto è equilibrato, equidistante dal proprio centro, senza spigoli su cui farsi male o incespicare. Nessuna aspettativa da confermare, nulla da dimostrare: proprio come questa bottiglia che si mostra con semplicità e fermezza nel suo essere.
Un bicchiere che ti fa riflettere e lanciare lo sguardo al di là della barricata, regalandoti una bolla in cui il tempo si ferma e tutto il resto che angustia resta sospeso per un attimo.
Peccato che poi finisca questo attimo di sospensione. Peccato: e rifletti sul fatto di volere più spesso questi momenti.
Resta però una serenità che si protrae e ti fa cambiare prospettiva.
Inseguendo la prossima bottiglia che ti darà la stessa emozione (o la stessa bottiglia, visto che un’altra identica riposa quieta in cantina).

Tags:

About enofaber