Vino in Valle Tour alla fine – Pensieri

1551766_524119804369096_1509920428_n

[foto di Paola Zoppi, ossia Giramondo Gourmand Editore, il mio editore]

Ho pensato a lungo se scrivere questo post.
Conoscendomi correrei il rischio di diventare melenso. Quindi eviterò di eccedere con l’emozione e cercherò di rimanere su un piano un po’ più oggettivo.
Andare in giro a presentare il mio libro sui vini e sui vignerons della Valle d’Aosta è stato affascinante e interessante. Anche faticoso, non lo nego, ma la parte “bella” sovrasta di gran lunga la fatica dell’organizzare e del girare come una trottola.
Ho conosciuto molte persone, con alcune si è passati da una conoscenza virtuale a una realtà fisica, con altri si sono rafforzati rapporti già esistenti. Questo è già un aspetto non da poco.
Ho rilevato grande interesse nel sentir raccontare della piccola regione tra le montagne e dentro di me sorridevo sempre quando vedevo le persone rimanere piacevolmente sorprese mentre assaggiavano vini per lo più sconosciuti. Un sorriso che rafforzava la convinzione di aver centrato il bersaglio, di non essere l’unico che ritiene la Valle d’Aosta uno scrigno di tesori da scoprire.

Non sto a fare ringraziamenti particolari: tante persone mi hanno supportato e correrei il rischio di fare un torto a qualcuno, dimenticando di inserire qualche nominativo. Però a tutti voi va il mio grazie, per l’aiuto e la compagnia, credendo in quello che ho scritto.
Ovviamente ringrazio tutti coloro che hanno partecipato alle degustazioni e coloro che hanno acquistato il libro: il mio auspicio è di avervi almeno incuriosito, di avervi messo la voglia di salire in Valle e approfondire quelle poche cose che sono stato in grado di raccontarvi. In fondo non sono altro che un “menestrello”.
Un ultimo ringraziamento, il più grande, va a tutti i vignerons che mi hanno donato le bottiglie da far assaggiare (e vi assicuro che sono state davvero tante): è stato il loro modo per farmi capire che anche per loro il libro ha avuto senso.

Ora mi prendo una bella pausa: in realtà ho in mente alcune cose, devo solo focalizzare come e dove puntare la mia attenzione e le mie energie.

Grazie, davvero di cuore, a tutti voi.
Vi aspetto in Valle d’Aosta.

Faber

About enofaber